VOGLIO ENTRARE NEL CINEMA - storia di uno che ce lha fatta (Italian Edition)

Free download. Book file PDF easily for everyone and every device. You can download and read online VOGLIO ENTRARE NEL CINEMA - storia di uno che ce lha fatta (Italian Edition) file PDF Book only if you are registered here. And also you can download or read online all Book PDF file that related with VOGLIO ENTRARE NEL CINEMA - storia di uno che ce lha fatta (Italian Edition) book. Happy reading VOGLIO ENTRARE NEL CINEMA - storia di uno che ce lha fatta (Italian Edition) Bookeveryone. Download file Free Book PDF VOGLIO ENTRARE NEL CINEMA - storia di uno che ce lha fatta (Italian Edition) at Complete PDF Library. This Book have some digital formats such us :paperbook, ebook, kindle, epub, fb2 and another formats. Here is The CompletePDF Book Library. It's free to register here to get Book file PDF VOGLIO ENTRARE NEL CINEMA - storia di uno che ce lha fatta (Italian Edition) Pocket Guide.

Avete trovato il vostro prossimo binge-watching. I Durrell — La mia famiglia e altri animali la seconda stagione va in onda dal 25 maggio alle Peccato che avveleni qualcuno. La seconda stagione parte il 25 maggio alle Un uomo entra in una banca con una bomba attaccata al collo. Fa una rapina. Intanto il tic toc della bomba procede. Ma soprattutto Marjorie Diehl-Armstrong a destra , la vera protagonista: donna geniale quanto malata disturbo bipolare , rea confessa di una serie di altri reati che si scopriranno man mano.

SHOW in 5 domande La sua biografia in breve? Ho fatto il liceo artistico, intanto un corso di recitazione, dovevo studiare architettura a Milano. La prima volta sul set? Status sentimentale? Il ruolo che non si sarebbe aspettato? Lo amo da quando avevo 13 anni: adoro Trainspotting e The Millionaire. Le ultime occasioni? La band preferita?

Mi ha folgorato il film del loro concerto in Giappone. La canzone mescola inglese e spagnolo, suoni latini e un testo accattivante. Perfetta da ballare sulla spiaggia con un bicchiere di sangria in mano. E bilingue, come la sua musica. Lei ha anche il vantaggio che lo spagnolo sta diventando la nuova lingua globale della musica.

Me lo dicevano: un giorno tutti vorranno cantare insieme a un artista latino. Voglio vederti danzare Questa estate balleremo musica house ibrida. Dopo il trionfo di Despacito 5 miliardi di visualizzazioni su YouTube , la popstar messicana prova con 1, 2, 3 a replicare il golpe latino sulla musica globale di Luis Fonsi e Daddy Yankee.

Scegli tra oltre brand su zalando. Ce lo racconta in 3 punti il regista Steven Soderbergh in basso. Mi ha affascinato quanto fosse diversa dal personaggio della regina Elisabetta che interpreta nella serie e sono andato a Londra a parlarle. Sembrava entusiasta del film. Non solo Sawyer, tutti i personaggi femminili, qualunque sia la storia, devono lottare per essere considerate allo stesso livello dei maschi. Intorno soltanto il suo laboratorio goniabile, un container-abitazione con patio estraibile e un tunnel laboratorio.

Presentato lo scorso anno al Torino Film Festival, il 7 giugno arriva nei cinema Tito e gli alieni con Valerio Mastandrea il professore. Biopoint Solaire: la protezione solare completa per il tuo corpo e i tuoi capelli. In bilico tra peccato e grazia, sintesi impossibile tra divino e terreno, ricettacoli di tentazioni e intermediari di miracoli, in letteratura i preti sono stati raccontati da Manzoni, Bernanos, Greene, Mauriac e molti altri. Uno che litiga con Dio. Un peccatore che rimane umanissimo.

Nel libro riporta i versi di due donne mitiche, la poeta Wislawa Szymborska e Patti Smith. Che ruolo ha avuto sua madre in tutto questo? Lei ha due igli che sono entrambi modelli: Kaia e Presley. Ma lei, a differenza di sua madre, sa tutto del mondo in cui stanno entrando.

Sembrava una ragazza, jeans bianchi e scarpe basse e quel sorriso da un milione di dollari. Non avevo mai nemmeno partecipato a una recita scolastica! Un amico produttore mi convinse a girare quel ilm e io accettai. Kaia segue i suoi consigli? Per ora viaggia sempre accompagnata, ma ho saputo che si sa gestire benissimo da sola. Sapeva che io non avrei approvato e quindi ha fatto la cosa giusta. Chi avrebbe mai detto che un dedal 26 maggio. Cambia la moda, cambia la storia, cambia il concetto stesso di couture… E poi, ovviamente, Instagram. Diventano personaggi gli stilisti, ma anche le redattrici di moda, i parrucchieri e i truccatori.

Io le ho detto di aspettare almeno i sedici anni e i sedici anni Un bene o un male? Le ragazze di oggi dovranno svilupcettasse di essere nelle foto di famiglia! Ma io glielo dico: non sono pronta a il baseball ti ha sempre fatto orrore ride. Make-up Monika Blunder. Hair Johnnie Sapong. Un iume di parole e un turbinio di zie, zii e nipoti, baci, avance, pettegolezzi e confessioni. Ha esordito come attore di teatro, poi dal ha diretto 6 film. Stessa la passione per il realismo estremo che lo porta a ilmare senza interruzione, collezionando centinaia di ore di girato.

Altra costante: il riconoscimento della critica.

Dalla fine del New Italian Epic alla collana #Quintotipo

E ha perso per strada i inanziamenti. E noi ci auguriamo di scoprire presto il resto. Nasce dal bisogno di tornare indietro, dimenticare un presente fatto di terrorismo e tensioni sociali il nuovo ilm di Abdellatif Kechiche, Mektoub My Love - Canto Uno, al cinema dal 24 maggio. E, probabilmente, anche se non lo ammette in modo esplicito, per allontanare il sospetto — legittimo — di autobiograismo.

Eppure si fa fatica a non trovare corrispondenze fra lui e il protagonista, Amin. E non solo, banalmente, per le origini tunisine. Raccomandazione Commissione Europea n. I colpi di fulmine. Gli amori. Le separazioni. I rischi. Le vittorie. Le sconitte. In camera mia avevo un poster con lei e il co-protagonista Jason Donovan e sognavo che i due fossero innamorati anche nella vita in seguito sarebbe saltato fuori che lo erano. A farmi scoprire il suo primo album, Kylie, era stata la mia migliore amica.

Per riprenri a continui replay. Invece non era la relazione giusta. Non sono mai Golden, la vede nella nuova incarna- stata una di quelle ragazze che sogna di attraversare la navata di zione di pupa della musica country. Le sue storie restano in testa tutto il giorno.

Forse no. Una delle co- accada lo spettacolo deve continuare. Alcuni hanno preso di musica. Non a caso, ai fan ha dedisica. Sognava di diventare come cato il pezzo Sincerely Yours. Scopri il tuo fototipo e il nostro progetto educazionale per una corretta fotoesposizione su: www. Si zittisce. Gli occhi le si velano. In passato Minogue ha parlato del suo desiderio di mettere su famiglia. Avvicinarsi a mezzo secolo di vita le ha fatto mettere in discussione la cosa.

Ci ultimo gira intorno, cercando il modo compagno. Si ferma un attimo. Non posso. Sorride e i suoi stivali dorati luccicano e scintillano. Quando si accende la spia rossa, sono sempre pronta. Che tragedia, dico io. Poi, a volte, la vita vera irrompe con una forza sconquassante. Mi ricordo ogni istante. Era come se vivessi tutto al rallentatore. I prossimi, in Russia, iniziano il 14 giugno.

I successi e le cadute. Avevate qualche rito? Uscivamo insieme. Lui era il bello. Abita ancora a Londra? Che sport fa, un ex calciatore? E tanto golf. Ho capito cosa si- Diciamo che la assumono. Cosa fa come prima cosa? Che La licenzierebbero subito. Ora i giocatori sono aziende medio-piccole, legittimaconsiglio si sente di dargli?

A un mente interessati a portare avanti il proprio brand personale. E per cercarne di nuove. Io, le mie, le Con i suoi compagni cosa facevate? Devi Vivevamo insieme la vigilia della battaglia. Alla ine piangevamo. Ma io sapevo che era opinionista per Sky Sport. Tirava in porta.

Si ricorda il primo vero maestro? Il Sergente di ferro che mi Anche lei riceveva le famose telefonate mattutine di Gianni Agnelli? Alle 6 del mattino. Alla Sampdoria rimase dal al Come ricorda quegli anni? Che progetto? Riuscii a farmi metdemmo subito. Eravamo diventati come fratelli, che andavano a tere in fondo alla lista. Lei con chi dormiva? Ma dopo che mi fratturai il naso, iniziai a Qual era la parola?

Foto non contrattuale. Una formula con attivi naturali ed efficiacia provata, una texture secca inimitabile e un profumo diventato icona, riconoscibile tra mille… Non potrete fare a meno di questo trattamento cult, dalla formula unica. La sua concentrazione di preziosi oli vegetali e vitamina E anti-ossidante, senza siliconi, lo rende un tesoro della natura. Sono sufficienti poche gocce per nutrire e addolcire la pelle del viso. Grazie al suo tocco secco, idrata e sublima il corpo. Applicato sulle lunghezze, ripara ed illumina i capelli.

Dialogo Interculturale

Sono astemia, non voglio bere niente e lo Zodiaco per me resta soltanto il nome di un bar. Di come sia diicile e assolutamente magico essere una donna oggi. Sono cresciuta con i miei nonni materni, osservando un mondo di adulti di grande acume con la terza elementare in tasca. Trascorrevo poco tempo con i miei coetanei. Volevo raccontare una madre non madre che non segue alcun canone, sa farsi amare comunque e allo stesso tempo stabilire che una donna, per essere tale, non debba diventare necessariamente madre. Le donne del suo libro provano a esserlo. Cadono e nella caduta La notte prima di laurearmi la passai in bianco.

Ora la laureano scrittrice. Senza rancore. Senza ingiando alla ricerca di storie vidia. Se decido di smano semplicemente la lopagg. Cosa non si perdonerebbe? Chi ha incontrato davvero? Raccontarsi una bugia equivale a sto del mondo. Una patente. Un timbro. A mia madre comunicavo Pagg. Styling Stefania Sciortino. Hair Piero Giordi. La polizia di Detroit affronta alcuni passanti durante le rivolte del luglio , al centro del nuovo romanzo di Michael Zadoorian, Beautiful Music, in libreria dal 24 maggio.

Ripeto tutto da capo. Riesce a credere in se stesso, senza badare agli ostacoli, che siano un padre assente, una madre depressa, un bullo o un bigotto. Gli MC5 erano sempre in cartellone. La canzone Kick Out the Jams era una specie di avvertimento per gli altri che dovevano suonarci. Poco importava quanto fossero grandi i gruppi, gli MC5 entravano e incendiavano il locale. Non si facevano impressionare da nessuno.

Io me li ricordo bene. Ero un bambino, quindi avevo paura, anche se non capivo benissimo che cosa stesse accadendo. I miei non mi lasciavano vedere i servizi alla tv, ma ricordo gli incendi. Tutto il quartiere era come avvolto nella nebbia per il fumo e la cenere. Poi le auto della polizia e persino i carri armati.

Certo, il ilm della Bigelow era tosto, ma come avrebbe potuto essere altrimenti? In molti si sono chiesti se fosse lei la persona giusta per farlo. E oggi? Sembra che per un mucchio di tempo la gente avesse la sensazione di non poter dire le cose orribili che pensava. Ascolta musica quando scrive? When I did Atlas , although it was filmed in different places, I again took the same novel, Madame Edwarda.

I n both of your movies the words have a key role. Are the texts coming from you or the girls? I would like to know, then, how important it is this self-reflective component in your work, if the questions the girls ask you are questions that are spontaneous or if you wrote and prepared them. There is only a monologue that was not written directly by the girls, and that is at the end of Atlas , starring the US girl.

The girl I interviewed had nothing that worked: the voice, the rhythm … I could not have the same quality and the same purity as the other interviews. Then, a few days later, my assistant and I interviewed another woman, whom we asked to read the words of the first girl. Not only that; after all these meetings, I had many emails, many messages, many sms of these women.

We then mixed the words of this girl from the United States with all the isolated words of other women protagonists of Atlas. The monologue of the girl from the United States has thus become a patchwork, a fusion of words she did not say. But nothing has been invented: they are all words, hers, that have been said by the other women in the film. The other monologues, however, are all the girls talking. Some girls, for example that of Norway, she wanted to write her own monologue and wished I was not there at the time of recording.

Other women have first written their monologue and then they wanted to read their words. As for the Georgian girl, however, words are hers, while in the sequences set in the bedroom she added sentences of other Georgian prostitutes, mixing them with hers. Therefore, almost all women have acted without reading, some reading and two reading words also of other girls.

In any case, nothing was invented artificially. A t this point I would like to ask you what is your relationship with the documentary and fiction films. Mainstream cinema is very rigid, a film is a documentary or it is not, but your two films seem to detonate the line between documentary and fiction. What do you think about it? I hate the documentary and I hate fiction. As for fiction, I have some experience as a reader, I read a lot in my life, but I do not care to invent things, so I do not care about the documentary, because to me it is passive, it links you to the role of witness.

Neither of these positions, documentary and fiction films, are for me aesthetically and ethically valid or interesting. The only position that interests me is to put myself in the real world, in real life, and provoke it, and decide whether to destroy it, change it. Playing with reality. What interests me is life, this place where everything is possible, nothing is forbidden, prohibited.

This position interests me: how the reality is twisted. S o there is no need to invent anything…. No, there is not. This is why I moved away from Georges Bataille. He was very important, he along with other authors that always fascinated me, their books and their writings are beautiful, but I do not want fiction to become a refuge, something that takes me away or keep me from living.

What I want is this position, being in the real world, in a real situation. I care about the world and for what we are, I want to play with the world, I want to be in the world, live in the world. Recording or documenting or inventing, I do not care, I want to live, be …. I nteract? Aka Ana , as well as the next Atlas , gets close brutal images and evocative and poetic texts.

What are you looking for in putting together antithetical and even contradictory elements? In what relationship are images and words in your films? First I want to say that these images are not so brutal as you think. I know that there is an impression, a rhythm and a brutal movement. But this is not the real violence. It is the violence coming from physical movements, it is the violence of life, and it is not less beautiful, less strong than these words. It is a very complex beauty, there is sweetness, solidarity, desire … There are many things that are mixed in these moments.

However, I think that violence is such because people perceive it from the outside. There are powerful moments that are not bad. Obviously the drugs alter the perception of reality: intensity, violence would be different without drugs, without the contamination of the chemicals. I find that Aka Ana and Atlas are different from your photographic work not only for the fundamental presence of the word, the monologues of the girls, but also because the images are sharper, the contours less fuzzy. There is such a different relationship with reality, with the visible.

What do you think about this? This is a will. First of all with photography I felt claustrophobic. It was boring. I had figured out how to take pictures, it had become easy, and the situation had become a bit dangerous for me. So I decided to make videos, because that forced me to be more ambitious, more in relation with people, with situations. With photography it is easier to lie, while the video is much more faithful to the reality of the situations.

This is why I wanted to do the video because the fuzzy no longer worked, and it was with the images in focus, with much more realistic, true images, that I wanted to get the same intensity, the same madness as with the photos. I think that these images are able to still get quite strongly in the reality of the situations, without the ease of photographs. I n Aka Ana , especially in the first part, there are plenty of close-ups of sexual organs, such as in porn, but they do not create any excitement.

How has the porn aesthetic influenced Aka Ana? What is your relationship with this genre? The problem is that I do not see pornography. I see beauty, fascination. Yes, there is fascination, there is desire for sex, for the body, but it is not a pornographic gaze. I fell in love with these seven women. There was no provocation, also in the sequence in which there is blood and one of the girls takes drug. For me it is not a provocation, it is something beautiful, that fascinates me.

Perhaps the audience and I see these images from a different perspective, where people see pornography, crudeness, provocation, I see sweetness, beauty. B ut in fact the pornographic genre has the aim to create excitement. I do not think any of my works excite the audience laughs. I t was just what I wanted to say, your pictures do not create any kind of excitement. This is the interesting thing. Although there are several close-ups of sexual organs, which is a feature of the pornographic genre, your films are far from it, they do not follow the logic of the pornographic business.

Yes I agree. As a filmmaker I have to be excited, because if you are not excited or in love, if there is no desire there are no images, however, I am too jealous to share this excitement with the audience. The important thing is to live this situation. I do not do these images to excite the audience, I film them because the audience understand that yes it is possible, that these people exist, that yes there are people living life in an ambitious way, and yes even the audience can make the same choice.

I do not do these images to make situations consumable. The situation is consumed by me and the people who are with me. With my images I make the beholder to wonder if he might take a path similar to mine, a more difficult and courageous journey. I would like to talk with you about Atlas now.

The images of this film are more refined, almost aestheticized. What do you think of the differences in the form of Aka Ana and Atlas? Have you consciously chosen to make, with Atlas , a more refined film? There are many levels. First there is the fascination that the situation exerts on me. When one sees that his life is transformed and becomes something of a fiction film, there is a desire to make this version of reality as beautiful as possible, as far as possible from reality and at the same time the most perfect.

FARE LO SLIME BENDATI! *Sofì mi ha fatto uno scherzo!*

I did not want the out of focus, I wanted the most incredible images. The viewer does not understand how it is possible that I, alone, in a brothel, do pictures of these women, wonders who is to take pictures and put those lights, those who face these beautiful pictures when I, for example, am smoking with Djanki and Naindia and all three are crazy with heroin. Laughs But this is just a game, because the film is fascinating, it takes days and nights to make these pictures. I got the images of Naindia in 15 days because after 10 minutes I fell under the influence of heroin and I could not do anything, and I had 15 days to mix all these contaminations to get something that I think is a little hard to understand.

At times, women talked for hours and in the end I only used 2 minutes. Obviously there is a control part, the editing, there is this contamination between what they do and say, and what I want. The other thing is that, you know, it is almost 20 years that I have taken pictures and every time one does something, after a short time, six months or two years, everything becomes easier. And I never wanted to do something easy. In Japan I had been with these young, beautiful girls, and after my experience in Cambodia, in , I did not want to spend time only with the girls that I fell in love with, I wanted to get as far as possible, as deep as possible.

It is not the usual desire that we have, this girl is nice and you want to fuck her; you get to keep a relationship for three months with a girl who lives in the streets and no one wants because she has AIDS spots all over her body. And that is why, in my opinion, Atlas is a colder, more distant, more pessimistic film. Aka Ana instead is a pretty romantic movie … I do not know, we could talk about this for hours….

H ow important is sound and editing, in your two films? Do you conceive the editing of your movies as you conceive the succession of photographs for your exhibitions? What is it your relationship with the cinematic form? The problem is that I do not want to know how to do things. La prima band ad esibirsi fu la Merseysippi Jazz Band, ma ovviamente il club deve la sua fama ai Beatles che si esibirono per la prima volta nel club il 9 febbraio del Fu la costruzione della metropolitana a portare, nel , alla chiusura del club, che venne demolito.

Soprattutto per chi si occupa di pop, rock, elettronica o hip hop. I motivi sono prima di tutto culturali: la musica leggera gode di scarsa considerazione nel nostro paese. Vincent sono solo gli ultimi casi. Alieni, disturbatori. I promoter di concerti si sentono considerati in questo modo dalle istituzioni. I dati sulla musica dal vivo in Italia non sono esaltanti. Parlare con chi fa il promoter, come viene chiamato dagli addetti ai lavori chi organizza i concerti, aiuta a capire meglio cosa vuol dire fare questo mestiere, e cosa significa farlo in un contesto pieno di problemi come quello italiano.

La musica, prima di tutto Come si costruisce un festival? Altrimenti non riuscirei a mettere in piedi il nostro festival. E quanto costa metterlo in piedi? Oggi gli unici fondi pubblici che ci sostengono sono quelli del comune di Castelbuono che, per ovvi motivi di ristrettezze economiche, riesce a finanziare solo il 5 per cento del costo di produzione. Anche il Lucca summer festival deve cavarsela da solo. Al massimo al comune abbiamo chiesto le strutture e qualche agevolazione, tipo le pulizie delle piazze.

Non sono un fan della musica gratis, i concerti devono mantenersi da soli. La politica Alieni, animaletti esotici, disturbatori. Insomma, in Italia, se si vuole organizzare un festival o un concerto, il consiglio dei promoter sembra chiaro: camminate con le vostre gambe. E buona fortuna.


  • When Your Loved One Dies: A Practical Funeral Preparation Guide for Family Members!
  • A Northumbrian at Large (Nancy Ridley Books Book 4);
  • Menu di navigazione!
  • Europe’s Last Dictatorship - U.S. Democratization Efforts in Belarus;
  • Interview with Philippe Grandrieux / Intervista con Philippe Grandrieux.

L'obiettivo prefissato dall'azienda per la realizzazione di questa nuova linea consiste nel raggiungimento di Rendiamogli omaggio attraverso le sue canzoni e le sue parole. Il 9 ottobre nasceva il cantautore di maggior successo della storia delle classifiche inglesi. Compositore e voce dei Beatles, attivista politico, marito di Yoko Ono: stiamo ovviamente parlando di John Lennon. Era sabato 6 luglio Intanto, la vena creativa di Lennon non si esauriva , ma anzi continuava a dar vita a veri e propri capolavori della musica, come Norvegian Wood. Da questo momento, la produzione dei Beatles prende una strada di sperimentazione , introducendo nella loro musica strumenti orientali e atmosfere psichedeliche.

Era uno scenario piacevole e sicuro e tutti sorridevano continuamente. Al ritorno, John divorzia dalla prima moglie, ormai innamorato di Yoko Ono. Lennon scrisse per questi due album molte canzoni che ancora oggi sono ascoltate e amate, come Come Together. Se i Beatles o gli anni Sessanta hanno avuto un messaggio, era questo: impara a nuotare.

Menu principale

E una volta che hai imparato, mettiti a nuotare. Portarseli dietro tutta la vita sarebbe come portarsi dietro Glenn Miller e la seconda guerra mondiale. Con questo non voglio dire che non si possano ascoltare con piacere Glenn Miller o i Beatles, ma vivere dentro quel sogno significa scegliere la via del tramonto. Non abbiamo scelto una fotografia speciale che ci facesse apparire belli o sexy La gente sta sempre a osservare cosa fanno le persone come me, in cerca di qualche segreto.

Vanno al gabinetto? Durante la loro luna di miele, nel marzo del , diedero vita al Bed-in : per una settimana rimasero a letto e aprirono le porte della loro camera a fotografi e giornalisti, a cui rilasciarono interviste contro le spese militari e a favore della pace nel mondo. Marciare andava bene per gli anni Trenta. Oggi bisogna usare metodi diversi. Tutto ruota intorno a una sola cosa: vendere, vendere, vendere. Se vuoi promuovere la pace, devi venderla come se fosse sapone. I media ci sbattono continuamente la guerra in faccia: non soltanto nelle notizie ma anche nei vecchi film di John Wayne e in qualsiasi altro dannato film; sempre e continuamente guerra, guerra, guerra, uccidere, uccidere, uccidere.

Per ragioni note soltanto a loro, i media riportano quello che dico. E ora sto dicendo "Pace". Come racconta nel libro, faceva dunque il camionista, Juan, il giorno del martirio guevarista. E mia madre Celia una donna rigorosa quanto umile. E il Che si sottopone dunque al giudizio della storia. E io ribattei: Cosa avrebbe dovuto fare con assassini e torturatori? Cosa avreste dovuto fare voi a Norimberga? Nel Juan viene arrestato in Argentina.

L'esposizione intitolata "Cosa indossavi? Un bikini, una camicia gialla con colletto di un giovane ragazzo, un abito rosso e sexy, una maglietta e un jeans. Brockman ha detto a HuffPost che l'obiettivo principale di "Cosa indossavi? Gli studenti hanno condiviso le loro storie in modi diversi, tra cui interviste personali, forum anonimi, riviste dove i sopravvissuti potevano scrivere i loro racconti e on-line utilizzando gli hashtag. Brockman ha dichiarato all'HuffPost che le reazioni alla mostra d'arte sono state in gran parte positive. In programma tanti eventi finalizzati a rendere il cibo cultura in ogni sua accezione.

Saziatevi gli occhi con questi colori e queste immagini meravigliose. Allo stomaco ci penserete poi. FoodGraphia Palazzo del Senato , Milano. Musica e viaggi. Indissolubilmente legati, da qualunque prospettiva li si guardi: dalla colonna sonora di un'estate indimenticabile fino al viaggio ad occhi chiusi e a cavallo delle note che escono dagli altoparlanti della stanza. Un discorso a parte merita un'altra canzone rilasciata appena un anno dopo quella di Madonna.

Una menzione, in questo viaggio in musica, meritano quegli artisti che hanno legato a doppio filo la loro produzione a luoghi reali, incontri e viaggi. Un esempio? Partiamo con un pezzo divertente, che fa il verso al cambiamento di nome da Costantinopoli all'odierno Istanbul , avvenuto nel Come non ricordare poi le atmosfere di Lisbon Story , di Wim Wenders?

Chiudiamo con Parigi , e con uno dei nostri gruppi preferiti.

Yabla Italian - Free Italian Lessons

Alla prossima visita alla Torre Eiffel, sparatevi in cuffia questo tributo dei Pixies al genio di Alexandre Gustave Eiffel! Che suono ha un piatto di spaghetti alle vongole? Lo chef stellato Corrado Fasolato racconta la sua ricerca sulla relazione fra musica, cucina e degustazione. I cibi croccanti, ad esempio. Insieme a un DJ, lo chef ha studiato gli abbinamenti musicali e sonori per ogni portata. Per un secondo come il cervo cucinato al vapore , Corrado Fasolato avvolge i suoi ospiti nel rumore del vento fra i rami. Ma a Corrado Fasolato che musica piace? Mi aiuta a trovare la giusta concentrazione ".

E la band preferita? I Depeche Mode. Ho sognato i Beatles ieri sera. Mi sono svegliato con un procione che mi giocava in testa e uno sguardo preoccupato sulla faccia di mia moglie. Mi ha detto che il mio amico era appena morto. I tuoi pensieri mi hanno riempito la mente e ho pianto. Sto ancora piangendo, con tristezza, oltre che gratitudine per aver condiviso dei momenti molto speciali con te e la tua bellissima famiglia. Tu mi hai ispirato in molti modi che non avresti mai potuto conoscere. Il tuo talento era puro e ineguagliabile.

La tua voce era la gioia e il dolore, la rabbia e il perdono, l'amore e il dolore tutto avvolto in uno. Suppongo sia quello che siamo tutti. Mi hai aiutato a capirlo. Ho appena visto un video di te che canta "un giorno nella vita" dai Beatles e ha pensato al mio sogno. Mi piace pensare che tu mi abbia detto addio a modo tuo. Non riesco a immaginare un mondo senza di te. Vi prego di trovare la pace nella prossima vita.

Mando il mio amore a tua moglie, ai tuoi figli, agli amici e alla famiglia. Grazie per avermi permesso di far parte della tua vita. Eccola di nuovo, la musica degli anni Novanta. Un revival che in questa estate appena cominciata sta dominando i palchi di tutta Italia. Ci sono canzoni a base rock, che magari hanno avuto successo negli anni Novanta, che oggi vengono riproposti in modo diverso, rivisti in chiave elettronica".

Erano, quegli anni, il periodo che ha coinciso con l'ascesa di gruppi come i Chemical Brothers o i Prodigy: "Ci sono festival di altissimo livello - aggiunge De Gennaro - che si basano sull'headliner di musica elettronica proprio degli anni Novanta". Insomma, un prodotto da toccare e non 'volatile' come possono essere degli mp3.

Per i produttori, i miti intramontabili rappresentano una certezza di vendita. Senza contare che le radio mandano in onda, a cadenza quasi sistematica, le canzoni degli anni Novanta, oppure i loro remix come Losing My Religion dei R. Pensiamo agli Oasis, oppure ai Verve. Sono gruppi che hanno inciso sul Brit pop dopo il declino del grunge con la scomparsa di Kurt Cobain".

Poi, ci sono gli anniversari. I Radiohead, infatti, usavano minacciarsi di chiamare la "polizia del karma" se avessero fatto qualcosa di male. Il testo, infatti, richiama le vicende dell'Easter Rising del Con questo singolo il gruppo ha raggiunto la prima posizione della Billboard Hot e rimase per quattro settimane , ha ricevuto anche una candidatura come migliore canzone agli Oscar , piazzandosi secondo solo dopo When You Believe di Hans Zimmer contenuta nel lungometraggio Il principe d'Egitto.

Per questa canzone il gruppo aveva pensato a un titolo diverso: Peter Pan Complex, ma la casa discografica lo ha rifiutato. Ha raggiunto la posizione numero 1 nella classifica della Billboard Modern Rock Tracks. Altre interpretazioni suggeriscono che il brano rappresenti la fase di riunificazione della Germania con il crollo del muro di Berlino.

Dimenticati in qualche cassetto, impolverati, sbiaditi o segnati dal tempo: quanti dischi vivono in queste condizioni? Oggetti che hanno il delicatissimo compito di riprodurre emozioni. Le copertine nei cari vecchi LP non sono soltanto delle immagini inserite per riempire un vuoto.

Questo storico tour fu seguito ed immortalato dalla fotografa della rivista britannica NME, Pennie Smith. Racchiuse tutti i suoi scatti nel libro fotografico The Clash: Before an after. Dopo aver girato gran parte degli Stati Uniti, i Clash approdarono a New York, dove avevano in programma due concerti al Palladium. La foto immortala un bambino di quattro mesi, Spencer Elden, fotografato in una piscina di Pasadena, California, dal fotografo Kirk Weddle. Cobain si oppose duramente, considerando dei pedofili repressi quelli che si scandalizzano per una foto del genere.

Scattata dal fotografo Joel Brodsky , sotto esplicita richiesta di Jim Morrison. La foto immortala personaggi grotteschi, quasi felliniani in una via di Manhattan. WAR — U2. Questa foto fece di Lou Reed il simbolo della trasgressione e della vita sregolata, facendolo diventare il Frankenstein del rock.

La posa artistica di Ernst Thormahlen , giovane ragazzo ritratto in jeans, maglietta bianca e cappello da biker, non fu accettata. Nulla di eclatante, a parte i pantaloni attillati che mostravano una vistosa erezione. Leggendario scatto dei fratelli nel loro classico abbigliamento rock e ribelle. La band virtuale ed elettronica si rappresenta con personaggi disegnati.

Introdotti a gruppi di sette, i visitatori potevano aggirarsi nelle varie stanze, toccare gli oggetti, sedersi, fare selfie, postare sui social, giocare con la app, insomma vivere il disco a gradi. Sono ugualmente a mio agio in entrambi.



admin